ALESSANDRO ROSARIO 

RIZZA

Instagram @ilmoroibleo

Alessandro Rosario Rizza nasce a Trieste nel 1992, e vive tra la perla dell’Adriatico e i Monti Iblei in Sicilia. Si laurea con lode in giurisprudenza e consegue il dottorato di ricerca in Diritto costituzionale. Insieme alla carriera di giurista (essendo avvocato e professore universitario, autore di varie pubblicazioni sulla tutela dei diritti), si dedica anche al settore fotografico, che pratica a livello professionale. Con la macchina fotografica, racconta momenti di vita quotidiana, dedicandosi alla fotografia di viaggio e in parallelo alla street photography, ambito in cui si è distinto posizionandosi nei primi posti agli Urban Photo Awards.

Le sue opere, spesso ospitate all’interno di manifestazioni fotografiche collettive, riversano su pellicola alcune delicate tematiche sociali, l’attenzione per il cambiamento dei costumi e il trascorrere del tempo. Nei suoi scatti predilige sia luoghi urbani, che diventano scenari ora di vita frenetica ora di intimi luoghi dell’anima; sia ambienti idilliaci, più o meno conosciuti, dove le lancette del tempo resistono alla gravità, lentamente muovendosi scandite da antiche movenze. Ha esposto le sue opere in vari contest fotografici nazionali, ricevendo menzioni anche da parte della critica più attenta. Svolge servizi di fotografia commerciale e shooting individuali.

Portfolio

Street photography

clicca qui per estendere il portfolio

esposizioni

Ha esposto - nella prima edizione dell’anno 2014 e nell’ultima edizione del 2024 - nella Manifestazione internazionale fotografica Vie delle Foto, con il patrocinio del Comune di Trieste. Nella prima partecipazione, ha presentato una esposizione all’interno di un noto locale di Trieste, dal titolo Sicilianerie (2014), dove ha rappresentato alcuni luoghi della Sicilia rurale, traendo ispirazione dalle ambientazioni bucoliche dello scrittore Bufalino. Nella seconda partecipazione, ha presentato una personale di nove opere in bianco e nero, dal titolo Camminando a Pechino (2024), esposta al Savoia Excelsior Palace di Trieste. Ha presentato alcuni momenti quotidiani tra le strade della Capitale, con didascalie consultabili qui. Di seguito, alcuni scatti tratti da Sicilianerie nonché le opere esposte in Camminando a Pechino.

CAMMINANDO A PECHINO

SICILIANERIE

BEIJING: ATTIMI DI VITA

Ha all’attivo una esposizione personale, dal titolo Beijing: attimi di vita (2018), presentata in occasione del consolidamento del Trattato dei rapporti diplomatici tra Italia e Cina innanzi all’Ambasciatore cinese. Di seguito, alcuni scatti che sono stati esposti nella personale presso l’Aula Magna del Liceo Classico Statale Dante Alighieri, sede dell’incontro. 

ARTEFATTO

Ha esposto al Museo Schmidl al Palazzo Gopcevich di Trieste nella Collettiva Internazionale Artefatto (2014-2016), promossa dal Dipartimento culturale dell’Unione Europea. Ha presentato uno scatto della condotta principale della Diga del Vajont, stilizzata in bianco e nero su vetro trasparente. All’interno della Collettiva, per tre anni consecutivi, si è aggiudicato il Contest Photo Cards (2014-2016), promosso dalla Fondazione Luchetta Ota D’Angelo Hrovatin per la valorizzazione del territorio, con il supporto del Comune di Trieste e dell’Unesco. Le opere, trasformate in cartoline celebrative, sono state inserite nella collezione di Poste Italiane, ricevendo una francatura ad hoc, mentre il ricavato è stato totalmente devoluto in beneficienza.

ITALIAN LIBERTY

Alcuni suoi scatti sono stati pubblicati nel Volume Italian Liberty. L’alba del Novecento (2014), catalogo fotografico dell’arte floreale italiana. Le fotografie pubblicate hanno proposto alcune opere architettoniche di Trieste. Il progetto è stato realizzato in collaborazione con numerose istituzioni pubbliche, quali l’Agenzia Nazionale Turismo e l’Associazione ne italiana Edifici Liberty.

contatti

Per servizi e collaborazioni

alessandrorosario.rizza@gmail.com



Instagram @ilmoroibleo

eventi

30 aprile 2024


Dal 1° al 30 aprile 2024 è visitabile l’esposizione Camminando a Pechino presso il Savoia Excelsior Palace di Trieste, all’interno della Manifestazione fotografica Internazionale delle Vie delle Foto 2024.